Pitonereale.it, allevamento pitoni reali morph, Elaphe, Lampropeltis e altri serpenti


Vai ai contenuti

Scheda Pitone reale - Tassonomia, habitat, morfologia e comportamento

Schede > Python regius


Tassonomia


Regno:
Animalia

Phylum: Chordata

Classe: Reptilia

Ordine: Squamata

Subordine: Ophidia

Superfamiglia: Booidea

Famiglia:
Pythonidae

Genere: Python

Specie: Python regius

Nome comune: Pitone reale, Ball python (USA), Royal python (Europa)



Areale di distribuzione



Il Pitone reale è un piccolo pitone africano che abita perlopiù le praterie e le savane dell’Africa centro-occidentale. Essendo un animale prettamente terricolo e notturno, trascorre le sue giornate nascosto in tane sotterranee, attivandosi al crepuscolo per uscire o cacciare le sue prede. In terrario si possono riscontrare, specialmente nei soggetti di giovane età, atteggiamenti arrampicatori, dovuti più alla curiosità dei baby che non ad una vera e propria indole arboricola.



Areale di distribuzione di P. regius



Morfologia


La sua lunghezza media varia dai 130 ai 150 cm. I pitoni reali che superano queste dimensioni, raggiungendo persino il metro e novanta centimetri, sono da considerarsi un’eccezione e non la regola.
Ha un corpo leggermente tozzo e massiccio e la testa ben distinta da quest’ultimo grazie al collo sottile. Presenta gli speroni pericloacali, ovvero ciò che resta degli arti inferiori perduti durante la loro evoluzione, e una coda piuttosto corta. Osservando la testa si possono facilmente notare le fossette termorecettrici (poste sul muso e ai lati della bocca), armi che risultano utilissime nella caccia e che permettono al piccolo pitone di scorgere più facilmente le prede attraverso il calore che emanano, gli occhi a pupilla verticale tipici degli animali notturni e un tenero muso arrotondato.


Per sapere se un pitone è maschio o femmina, gli unici metodi sicuri sono la
spremitura dell’area cloacale (popping) o il sessaggio tramite sonda (probing). Altri metodi, come il confronto tra le code o gli speroni o ancora la conta delle squame caudali, sono assolutamente inaffidabili.
Questi due metodi possono essere rischiosi se effettuati senza un po' di pratica, per cui almeno la prima volta è opportuno farsi seguire da un allevatore esperto.

Nel popping gli emipeni vengono fatti estroflettere con una pressione sulla coda in direzione della cloaca, mentre l'altra mano rimane ferma su quest'ultima. Nei maschi (se la procedura è effettuata correttamente) vedremo gli organi sessuali uscire dalla cloaca, mentre nelle femmine noteremo solo due piccole ghiandole.



Popping effettuato su un Piebald maschio e una Pastel femmina: si notino gli emipeni nel primo e le sole
"scent gland" nella seconda (clicca sulle foto per ingrandirle)


Usando le sonde, invece, potremo stabire la profondità delle sacche caudali (i maschi le hanno più profonde delle femmine perché in esse sono riposti gli emipeni). Lubrificando la sonda - basta anche un po' di saliva - e tenendo dritta la coda la si inserisce in una delle due sacche con delicatezza fino ad appurarne la profondità: nei maschi queste sono lunghe più del doppio che nella femmina.



Probing: la sonda penetra nelle sacche caudali più profondamente nel maschio che nella femmina a sinistra
(clicca sulle foto per ingrandirle)



Nel fenotipo ancestrale – un concetto che approfondiremo più in là – la sua livrea presenta uno sfondo che varia dal nocciola chiaro al marrone scuro ed un pattern nero che attraversa il dorso del serpente e scende lungo i fianchi con delle bande di spessore variabile.
La testa è scura e bordata da due linee gialle, il ventre è invece di colore bianco con numerose macchie nere concentrate sui lati. L’occhio è nero o marrone scuro, si riesce perciò a distinguere la pupilla dall’iride solo in controluce.



Pitone reale ancestrale



Comportamento


Il pitone reale è uno dei serpenti più timidi e mansueti in assoluto. Facile a spaventarsi, se impaurito tende dapprima a nascondere il capo sotto il corpo per poi arrotolarsi su se stesso formando una palla. Non a caso, in America, il nome comune di
Python regius non è Royal python, bensì Ball python.
Solitamente si lascia maneggiare con tranquillità, ma alcuni esemplari (perlopiù baby appena portati a casa), possono soffiare o mordere se infastiditi.
Un morso di pitone reale è non è comunque pericoloso né doloroso.



Tipico atteggiamento difensivo del pitone palla




Homepage | Schede | Collezione | Accoppiamenti | Disponibilità | Chi sono | Contatti | Link | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu